Noi lavoriamo a un’Isola feconda

LA SARDEGNA FORTE

Noi ci rimetteremo in piedi. Noi ricostruiremo la Sardegna forte.

Progetti concreti per il lavoro

  • Attivazione immediata della Zona Franca portuale, riduciamo le tasse a chi crea lavoro.
  • Irpef meno cara per le fasce medio basse per far ripartire i consumi.
  • Diamo una cittadinanza italiana o europea esclusiva di tutte le risorse finanziarie Comunitarie (160 milioni di euro all’anno) per incrementare le politiche sul lavoro.

“Inseriremo il requisito di cittadinanza italiana come elemento prioritario per il godimento di qualsiasi misura”

Il futuro è dei giovani

  • Daremo il massimo sostegno alle PMI che decideranno di creare nuovi posti di lavoro.
  • Punteremo in particolare su quelle che faranno lavorare i nostri giovani, nei settori del turismo, agricoltura e artigianato.
  • Daremo agevolazioni fiscali per i sardi che vogliono tornare a fare impresa nell’Isola.

“Noi vogliamo che i sardi studino, lavorino e si realizzino per la loro terra”

Edilizia e Ambiente

  • Daremo il via a un Piano di recupero quando è possibile o ricostruzione mantenendo identità.
  • Vogliamo la valorizzazione e il ripristino dell’esistente o la possibilità di edificare se non si può recuperare.
  • 50 milioni di euro contro il non finito, potranno generare investimenti privati per oltre 400 mln di euro e creare sino a 10mila nuovi posti di lavoro.

“Rottamiamo il brutto e ricostruiamo il bello”

Bonus famiglia

  • Loro hanno umiliato i sardi che decidono di avere figli e le famiglie numerose.
  • NOI istituiremo un Piano per la Natalità con una dotazione annua di 50 milioni di euro, 1000 euro all’anno per ogni figlio sino al compimento dei 5 anni.
  • Voucher mensile per l’iscrizione all’asilo nido

Lo spopolamento

  • Creeremo una Zona franca di comparto, per aiutare ciascun territorio a crescere nella sua specifica peculiarità storico-sociale.
  • Potenzieremo i collegamenti interni e non cancelleremo i servizi.
  • Ridaremo vita e dignità ai piccoli centri.

“La grande fuga dalla Sardegna si combatte dall’interno”

Trasporti

  • Vogliamo una Continuità territoriale con più voli, senza monopoli e a tariffa differenziata.
  • Stop al monopolio dei collegamenti marittimi con la Penisola.
  • Piano straordinario infrastrutture per migliorare i collegamenti interni e rendere più sicure le strade della Sardegna.
  • Continuità territoriale persone e merci.
  • No agli abusivi stranieri, devono pagare le tasse come noi.

“Colleghiamo i paesi della Sardegna fra loro e la Sardegna al resto d’Italia”

Sicurezza e Immigrazione

  • Loro hanno ipotizzato la sostituzione etnica dei sardi con gli immigrati.
  • NOI bloccheremo gli arrivi di clandestini sulle nostre coste e chiederemo l’immediato rimpatrio di chi delinque.

“Noi vogliamo che i sardi studino, lavorino e si realizzino per la loro terra”

Sicurezza

  • Vogliamo sapere chi entra in Sardegna e cosa viene a fare.
  • Vogliamo il blocco delle partenze dei barconi verso la nostra Isola e rimpatri immediati dei clandestini.
  • Vogliamo tutelare gli stranieri onesti che vengono a lavorare in regola, portando con sé il loro bagaglio di conoscenze.

“Proteggiamo le nostre città dalla delinquenza e il commercio dall’abusivismo”

No ASL Unica

  • Loro hanno creato un mostro e tagliato i servizi ai cittadini.
  • NOI creeremo 3 diverse Asl in Sardegna, difenderemo i reparti d’eccellenza e le professionalità del personale medico e infermieristico.
  • Loro hanno detto di aver fatto la riforma ma si sono dimenticati dei malati, dei medici e di tutti gli operatori socio sanitari.

“Difenderemo il diritto alla salute dei cittadini”

Terra, bene identitario

Recuperiamo la nostra terra, contro chi vorrebbe sottrarcela per affidarla ad altri, contro l’usura selvaggia del suolo, l’abbandono dell’agricoltura e il suo sacco selvaggio.

  • Loro sono i barbari senza identità e senza valori forti.
  • Mettiamo in rete il patrimonio dei padri, per valorizzarlo, riqualificarlo e custodirlo.
  • Edilizia scolastica e sicurezza del territorio, troppa gente è morta per le alluvioni.

“Noi siamo la storia che diventa futuro e si accresce, avanzando”

Lavoriamo al cambiamento

  • Loro sognano una Sardegna senza radici, senza passato e senza futuro.
  • Noi siamo le radici che tengono il presente ancorato alla storia.
  • La notte è profonda, la nostra identità è grande, come il nostro coraggio e la nostra ambizione.

“Noi rimetteremo in piedi la Sardegna forte”

Gianni Lampis © 2018. All Rights Reserved.

Leggi la policy del sito.  -   Credits